Eventi Speciali

Tra pochi giorni Belgioioso Fantasy

Belgioioso-Fantasy1Torna Belgioioso Fantasy, per una Pasqua all’insegna di elfi, maghi, orchi, cavalieri e magiche atmosfere.
Il 31 marzo e il 1 aprile appuntamento con più grande manifestazione d’Europa dedicata al genere fantasy, al mondo delle fiabe e al gotico presso  il Castello di Belgioioso.

Lunedì avrà luogo lo spettacolo a cavallo sul tema “Signore degli Anelli” tra orchi e forze della Terra di Mezzo.

Il Castello sarà visitabile domenica dalle ore 14.00 alle ore 20.00 e lunedì dalle ore 10.00 alle ore 20.00, e catapulterà i visitatori nell’età di mezzo, con 140 botteghe e banchi a tema fantasy e medioevale dove sarà possibile fare acquisti esclusivamente con la moneta elfica. Il Castello e il parco saranno avvolti da un’atmosfera tra il gotico e il fantastico, dove sarà possibile incontrare elfi, maghi, orchi, giullari, cavalieri, ma anche streghe vampiri e lupi mannari! La nuova edizione,
infatti, pur conservando quelle caratteristiche che l’hanno resa tato amata dal pubblico, presenterà una novità: non sarà più dedicata solamente al mondo de “Il Signore degli Anelli” come nelle prime edizioni, ma al genere fantasy in generale, al mondo delle fiabe e al gotico.

I principali temi della manifestazione saranno i 5 delle precedenti edizioni, Il Signore degli Anelli, Harry Potter (quest’anno ampliata con nuovi espositori e cosplayers), Le Cronache di Narnia, Van Helsing, Alice nel Paese delle Meraviglie (riservato ai più piccoli), ai quali quest’anno si aggiungerà un’area dedicata al film Lo Hobbit.

Sono molte le attrazioni in programma: battaglie tra cavalieri, scuole di magia, danze e ballate elfiche, mostre tematiche: “Armi e Armature nel Medioevo dal X al XVI Secolo”, “Streghe, Stregoneria e Inquisizione”, “Mondi in Miniatura, Soldatini e miniature storiche e fantasy” ed, infine il film “LadyHawke” .

Nel biglietto di ingresso, per tutti i bambini (da 5 fino a 12/13 anni) è compresa la vestizione (abito completo), l’armamento (spade in lattice o gomma e scudi in legno), l’arruolamento, l’addestramento e l’iscrizione (in diverse fasce di età) per l’avventura con gli animatori.

Se volete saperne di più: www.belgioiosofantasy.it

Lucca Comics & Games. Terzo giorno

Penultimo giorno di Lucca Comics & Games. Il sole splende alto nel cielo, beh più o meno, ma almeno non piove. Iniziano a giungere voci del fatto che quest’anno Lucca abbia superato tutti i record di presenze. Visto che anche noi non volevamo essere da meno, abbiamo programmato questo giorno in modo da avere più autori possibili in trasmissione. Ben sei scrittori si sono avvicendati dietro i nostri microfoni, e che scrittori!

Dalla fantascienza al fantasy, passando per il paranolmal romace di origini spagnole per giungere ai libri per ragazzi, non ci siamo fatti mancare nulla.

Ad aprire le danze Francesco Troccoli, con il suo Ferro Sette il quale ci ha prospettato l’ipotesi di un futuro dove l’umanità ha sacrificato ogni minuto del proprio tempo in favore della produttività e del lavoro. Un futuro dove le risorse per la sussistenza sono sotto il rigido controllo di un governatore e dove la vita media degli individui si è andata radicalmente accorciando, non tanto per scarsa conoscenza medica, piuttosto per la mancanza di sonno.

Subito dopo di lui Francesco Falconi, seguito da un Alice musa della musica, ci ha dato un saggio delle sue doti come violinista… Francesco ti vogliamo bene, ma ti preghiamo, continua a scrivere: corde ed archetto non fanno per te! Oltre che parlarci di Muses, Francesco ci ha svelato qualche piccolo particolare su Muses 2, ancora in lavorazione.

A seguire le Lady del Fantasy. Prima lei, Licia Troisi, regina incontrastata del fantastico italiano, che, nonostante l’infortunio, oramai in via di guarigione, si è seduta a chiacchierare con noi.

Subito dopo Licia, dalla Spagna, ci ha raggiunto la raggiante Victoria Alvarez, autrice di Eternal’affascinate storia di una medium nella Londra dell’Ottocento.

Last but not least ci ha raggiunto Silvana de Mari, lasciandoci praticamente senza fiato. Ascoltarla parlare del senso della vita e della morte è stata per noi un’esperienza bellissima. Silvana ci ha svelato le metafore che si celano dietro La profezia del mondo degli uomini, l’ultimo dei suoi libri, e ci ha spiegato cos’è il perdente radicale e l’importanza dei bambini nel mondo.

E dopo la carrellata di splendide donne,  lo staff di Fantasy on Air ha deciso di riequilibrare le quote azzurre all’interno della trasmissione, per non essere accusata di eccessivo femminismo. L’arduo compito di tenere alto l’onore maschile è caduto su Mark Menozzi, autore de Il vascello fantasma.

Riascoltate la puntata cliccando su Lucca Comics & Games 2012 – Sabato 3 Novembre

 

Fantasy on Air incontra Christopher Paolini

Ok ragazzi c’è davvero bisogno di un post per Christopher Paolini? Dobbiamo davvero spiegarvi chi è? Ci sembra abbastanza inutile. Sappiate solo che siamo arrivati anche a lui (sì il prossimo passo sarà la conquista del mondo ma non ditelo al Dottore o ci sterminerà come i Dalek).

Il povero Christoper, per poter presenziare al Lucca Comics & Games, ha dovuto superare l’uragano Sandy, atterrare a Firenze e farsi ancora un bel pezzo per raggiungere la kermesse. Nonostante il jet lag, si è presentato puntualissimo all’incontro con i fans e in radio da noi.

Sebbene fossero le dieci del mattino, ora in cui lo staff di Fantasy on Air, fa davvero fatica a connettere (si prega di evitare le battute sul fatto che questa è la condizione della redazione anche il resto del giorno), con l’aiuto di Chiara Codecà che ci ha fatto da interprete, siamo riusciti a portare a casa anche questa intervista.

Christoper si è dimostrato davvero un ragazzo alla mano, gentilissimo e capace di stare allo scherzo, e, nonostante la fama raggiunta, un animo da sognatore ancora intatto.

Riascoltate la puntata paolini
[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2012/11/paolini.mp3]

Lucca Comics & Games 2012. Secondo Giorno

Ed eccoci arrivati al 2° giorno. Ancora carichi ed entusiasti per ciò che Lucca riesce ogni anno a regalarci e non ancora distrutti (o almeno non del tutto) dalla maratona toscana, lo staff di Fantasy on Air si è messo nuovamente dietro ai microfoni per accogliere i nuovi ospiti.

Leonardo Patrignani e Dorotea De Spirito non hanno fatto in tempo a uscire dalla presentazione dei loro libri in Sala Ingellis che sono io quattro dell’apocalisse sono calati su di loro come falchi, costringendoli ad aprire le danze della nuova puntata.

Dorotea e Leonardo sono stati molto disponibili, acconsentendo a intervistarsi l’un l’altra (volevate mica che lavorassimo, vero?) e a raccontare l’uno il libro dell’altra. Leonardo inoltre ci ha svelato i segreti del perfetto doppiatore, mentre Dorotea ci ha affascinato con la sua dolcezza.

Legge fisica vuole che quando 4 pazzi con il microfono incontrano due degni compagni il prode editor ne faccia le spese. L’ignaro Francesco Gongui, di ritorno da una “spedizione cibo per gli autori”,  è stato subito tirato in mezzo e torchiato come si deve. In men che non si dica si è ritrovato con le cuffie in testa e il microfono in mano a dover svelare i segreti che si nascondono dietro Multiversum e Devilish. E anche questa è fatta.

Come sapete però raccontarvi i libri già pubblicati e intervistare i loro autori a noi non basta, motivo per cui, lasciati liberi Leonardo, Dorotea e Francesco, abbiamo fatto accomodare davanti ai nostri microfoni Cecilia Randall. Sempre bellissima e preparatissima, Cecilia è riuscita a stuzzicare la curiosità anche di Luca Azzolini, che non si è fatto sfuggire l’occasione di porre qualche domanda in diretta all’autrice di Gens Arcana e Hyperversum. Udite, udite, dalle sue capaci mani sta per nascere un nuovo libro, corale questa volta. Il titolo è ancora un mistero, c’è chi lo chiama Il libro nuovo, ma noi qualche piccola anticipazione siamo riusciti a scoprirla. Per sapere cosa ci ha raccontato non dovete fare altro che riascoltare la puntata.

Riascoltate la puntata cliccando su Lucca Comics & Games 2012 – Venerdì 2 Novembre

 

Lucca Comics & Games 2012. Primo giorno.

E a una settimana dal ritorno dal Lucca Comics & Games, lo staff di Fantasy on Air ha finalmente ritrovato le energie per raccontarvi cosa abbiamo combinato durante la kermesse, quali i vecchi amici ritrovati e i nuovi conosciuti.

Lo staff di Fantasy on Air con Paolo Barbieri

Nonostante le intemperie e tentativi di depistaggio sotto la pioggia il giorno prima, i prodi eroi di Fantasy on Air sono giunti sani, salvi e inzuppati di pioggia alla loro casa lucchese, pronti per montare la radio e disturbare gli ospiti della Sala Ingellis (ci odiate vero?).

Anche quest’anno diversi ospiti si sono seduti davanti ai nostri microfoni e noi li abbiamo accolti nel migliore dei modi, o almeno nel migliore secondo i nostri standard (ai posteri l’ardua sentenza), sbagliando i loro nomi, i titoli dei loro libri o obbligandoli a doppiarci Assassin Creed (per questo si veda l’intervista a Leonardo Patrignani nei prossimi post).

Silvia Sacco Stevanella

Visto che a noi piace iniziare col botto, chi poteva essere il primo se non Dio in persona? Paolo Barbieri ci ha infatti maledetti come ben si addice a un essere divino, minacciati di essere ritratti su post-it  e cacciati all’inferno. Noi ovviamente lo prendiamo come un complimento. La redazione concorda sul fatto che sia meglio un’eternità all’inferno con Barbieri che un giorno al concerto di Laura Pausini. Fra un anatema e l’altro Paolo ci ha raccontato il suo “Inferno di Dante“.

Alberto Panicucci – Rill

E subito dopo il buio arriva sempre la luce. Con immensa gioia abbiamo accolto quindi Silvia Sacco Stevanella e il suo “Luce – la grotta dei sussurri“. Fra una chiacchiera e l’altra sull’ambiente, l’ecosostenibilità e ovviamente il suo romanzo, Silvia ci ha salvati dalla dannazione. Grazie Silvia, siamo in debito!

Potevamo noi starcene tranquilli a goderci la pace offertaci da Silvia? Ovviamente no!! Più che logico infilarsi un uno zombie-party. Davanti ai nostri microfoni abbiamo fatto accomodare non una figura oscura ma tre: Giacomo Brunoro, Carlo Vanin ed Elisa Gianola Fornari, rispettivamente editore ed autori di “The Survival Diaries“. E mentre con Giacomo, titolare di LACaseBooks, casa editrice italo-americana di ebooks, abbiamo conversato di libri digitali e del futuro dell’editoria, Carlo ed Elisa ci hanno introdotto nel terrificante ed affascinante mondo del loro blog di sopravvissuti.

Giacomo Brunoro (La Case Books), Carlo Vanin ed Elisa Gianola Fornari (The Survival Diaries) e metà staff di Fantasy on Air. L’altra metà è stata data in pasto agli zombie.

Una volta resici conto che l’Italia stava diventando un posto troppo pericoloso, abbiamo tentato di scampare all’apocalisse zombie nostrana rifugiandoci a Barcellona, dove abbiamo incontrato la bellissima e simpaticissima Lena Valenti.  Fra una lezione di catalano, una traduzione del prontissimo Skippie, e qualche suggerimento di musica iberica, Lena ci ha condotto attraverso il mondo de “Il libro di Jade“, primo volume della saga Vanir. 

Lena Valenti e Skippie

Proprio mentre iniziavamo a far pratica con le nacchere, Lena ha dovuto salutarci, ma la scomoda sedia dell’ospite non è rimasta vuota troppo a lungo. Tempo una canzone e Alberto Panicucci, presidente dell’associazione RiLL – Riflessi di Luce Lunare ci ha raggiunto, per conquistarci grazie alla Collana Mondi Incantati. Alberto ci ha parlato della nuova antologia che prende il nome dal titolo del racconto vincitore del Trofeo Rill, Il Carnevale dell’Uomo Cervo, di Luigi Musolino, e per rassicurare tutti coloro che non sono entrati nelle pagine di questa antologia del fatto che è già stato indetto il XIX Trofeo Rill 2012/2013 e le iscrizioni sono aperte a tutti.

Riascoltate la puntata cliccando su Lucca Comics & Games 2012 – Giovedì 1 Novembre

 

Alfonso Zarbo parla di Stirpe Infernale al San Giorgio Fantasy

Durante il San Giorgio di Mantova Fantasy abbiamo incontrato Alfonso Zarbo, uno degli organizzatori della kermesse. Oltre a parlarci del festival annuale che lui collabora a tenere in vita, Alfonso ci ha raccontato alcuni retroscena di Stirpe Infernale, l’antologia di racconti fantasy di cui è curatore insieme Filomena Cecere e Roberto Carlo Deri, pubblicata da Editori Riuniti GDS nella collana Nocturna.

Con grande fatica siamo riusciti a non farci travolgere e a non iniziare a chiacchierare dei nostri telefilm preferiti ma il talentuoso Alfonso era pur sempre sotto le grinfie della redazione più pazza del mondo, che, purtroppo per lui, è riuscita a trasformare l’intervista in un surreale inferno per il giovane Alfonso. Pretendevate mica che fossimo seri?

In quanto curatore, si sa, ha dovuto subire in loro vece le torture che avremmo inflitto a tutti gli autori dell’antologia, se li avessimo acchiappati ad uno ad uno. Purtroppo non ci siamo riusciti, ma li citiamo tutti e ricordiamo loro che il microfono di Fantasy on Air è sempre in agguato.

Christian Antonini – Filomena CecereLuca Centi – Matteo Cortini – Paolo Di Orazio – Fabrizio FurchìRoberto Genovesi – Matthias Graziani – Marco Guadalupi – Emanuele Manco – Thomas Mazzantini – Leonardo Moretti – Michele TetroIrene VanniAlfonso Zarbo – Vito Di Domenico (prefazione) – Roberto Carlo Deri (postfazione) – Sara Forlenza (copertina).

 

Ascoltate l’intervista ad Alfonso:

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2012/06/Zarbo_stirpe_infernale.mp3|titles=Zarbo_stirpe_infernale]

 

 

Autori: AA. VV.

Titolo: Stirpe Infernale

Curatori: Filomena Cecere, Alfonso Zarbo e Roberto Carlo Deri

Copertina:  Sara Forlenza

Prefazione: Vito Di Domenico

Postfazione: Roberto Carlo Deri

Casa editrice: Editori Riuniti GDS, collana Nocturna

ISBN: 978880687129

Pagine: 266

Prezzo: € 14,00

 

Stirpe Infernale: Ci sono temi che riescono a scatenare l’interesse degli artisti e del pubblico indipendentemente dal fatto che siano stati ampiamente sfruttati nel corso degli ultimi duemila anni. Questo non significa, però, che tutte le storie “infernali” siano già state narrate. I demoni cambiano con il cambiare del mondo, si aggiornano per restare al passo con i tempi, trovano sempre nuove vie per portare a termine il loro lavoro di tentatori, mentitori, portatori di Oscurità.Quali sembianze assumono? Dove si nascondono? Con quale atavico impulso riescono a scatenare la furia omicida dell’uomo? Ce lo dicono i fuoriclasse della narrativa fantastica italiana, capaci di inquadrare le orde del Diavolo sotto ogni punto di vista per restituirle al lettore in tutte le sfumature. Racconti gotici e urban fantasy, sword and sorcery e d’azione, tendenti alla fiaba e al comico; e ancora med-fantasy, weird-horror e sperimentali in un’antologia provocante e ambiziosa, destinata a far parlare di sé.  L’Inferno vi attende!

Attraverso i Regni di Nashira con Licia Troisi

Domenica 13 maggio , Licia Troisi è comparsa al Salone del Libro di Torino per condurci a Nashira, il nuovo mondo da lei creato. Accanto a lei, sul palco, Sandrone Dazieri, editor, amico e spalla infaticabile di Licia. Il pubblico non si è
fatto pregare e, dopo aver ascoltato attentamente cosa Licia aveva da raccontare su Il sogno di Talitha, non ha preso occasione di porgere innumerevoli domande alla scrittrice.

Ovviamente noi abbiamo registrato tutto!!

 

Ascoltate la conferenza e le risposte di Licia:

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2012/05/salone/troisi.mp3|titles=troisi]

 

Titolo: Il sogno di Talitha. I regni di Nashira.

Autore: Licia Troisi

Editore: Mondadori

Pagine: 428

Isbn: 9788804613428

Prezzo: € 19,00

 

Il sogno di Talitha. I regni di Nashira: Nashira è un mondo in cui l’aria è il bene più raro: solo gli immensi alberi che ricoprono l’impero di Talaria possono produrla e un’arcana pietra è in grado di trattenerla. Tutte le città vivono alla loro ombra, e un antico dogma impedisce agli abitanti di osservare direttamente il cielo e i suoi due soli. È così che Talitha, figlia del conte del Regno dell’Estate, è sempre vissuta, finché la morte improvvisa dell’amata sorella non la costringe a prendere il suo posto in monastero. Ma Talitha è una combattente e quella vita, con i suoi intrighi e le sue proibizioni, le va stretta: il suo destino è la spada, e con il fedele schiavo Saiph progetta di fuggire. Non sa ancora che le sacerdotesse proteggono un segreto: il mondo sta per essere distrutto, minacciato da un male che presto trasformerà ogni cosa in un incubo di fuoco, e solo un essere di razza sconosciuta, imprigionato e nascosto come eretico, sa come salvarlo. In un universo rigidamente diviso tra schiavi e uomini liberi, fede e dubbio, verità e oscurantismo, Talitha dovrà affrontare un viaggio fino alle terre più fredde di Talaria e trovare l’unica risposta in grado di salvare Nashira.

Scontro fra Titani: Francesco Falconi vs Paolo Barbieri per scoprire come nascono gli Dei

Al Salone del libro di Torino ha preso luogo l’ incontro fra uno dei più famosi scrittori italiani di fantasy – Francesco Falconi – e del più importante disegnatore  – Paolo Barbieri. Francesco che intervista Paolo in merito a Le Favole degli Dei?  L’occasione era troppo ghiotta, non potevamo lasciarcela sfuggire!! Mentre Francesco pungolava Paolo e il pubblico e Paolo raccontava di cosa ha significato per lui questo libro, i vostri eroi si sono appostati in un angolo dello Spazio Book e hanno registrato tutto.

Scoprite come nascono gli Dei dalla china di Dio e come Paolo si è approcciato alla scrittura:

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2012/05/salone/barbieri.mp3|titles=barbieri]

Chiediamo scusa per l’audio ma probabilmente il tecnico del salone ha fatto partire il collegamento direttamente dal monte Olimpo dell’antica Grecia. 😉

 

 

Autore: Paolo Barbieri

Titolo: Le Favole degli Dei

Editore: Mondadori

Pagine: 132

Isbn: 9788804613305

Prezzo: € 22,00

 

 Le favole degli dei: All’ombra delle gesta più celebrate degli antichi eroi scorrono storie che nessuno ha mai raccontato e che svelano sfumature sorprendenti e scorci invisibili. Queste storie vengono ora alla luce grazie ai disegni e alle parole di uno dei più importanti illustratori italiani, in una reinterpretazione vibrante e personale delle creature che popolano il pantheon delle leggende greche. Dei, Titani, ninfe, mostri, ma anche uomini coinvolti per il volere del fato nelle vicende degli immortali vengono raccontati e disegnati attraverso un nuovo immaginario che fonde testo e illustrazione, dark fantasy e poesia, modernità e mito. Le antiche leggende diventano così favole oniriche e sensuali: Poseidone, Zeus, Medusa, Atena, Afrodite, Pegaso, il Minotauro e tanti altri sono ritratti come mai prima d’ora.

Let’s get inspired by Muses. Fantasy on Air incontra Francesco Falconi.

Il Salone del Libro di Torino è stata per noi l’occasione di incontrare vecchi e cari amici che ogni volta riescono a rallegrarci la giornata e a sorprenderci con le loro nuove creature. È il caso di Francesco Falconi che, proprio al Salone, ha presentato il suo nuovo libro edito da Mondadori, Muses, un’esaltante rivisitazione del mito delle Muse in una Londra gotica e misteriosa.

Chi meglio di Francesco avrebbe mai potuto affrontare il tema delle Muse e la loro evoluzione in versione 2.0?

Ascoltate dalla sua viva voce come è nata l’idea di Muses e cosa ha in serbo l’irrefrenabile Francesco:

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2012/05/salone/falconi.mp3|titles=falconi]

 

Autore: Francesco Falconi

Titolo: Muses

Editore: Mondadori

Pagine: 488

Isbn: 9788804620297

Prezzo: 17,00 €

Muses: Quando scappa da Roma diretta a Londra, coperta di tatuaggi e piercing, Alice sente che la sua vita potrebbe cambiare per sempre. Ha appena scoperto di essere stata adottata, ma per lei questa notizia è quasi un sollievo. Cresciuta con un padre violento e una madre incapace di esprimere il proprio affetto, ora Alice deve scoprire le sue radici e l’eredità che le ha lasciato la sua vera famiglia. Decisa, risoluta, ribelle, è una violinista esperta ed è dotata di una voce straordinaria. Ed è proprio questa voce a guidarla verso la verità: le antiche nove Muse, le dee ispiratrici degli esseri umani, non si sono mai estinte. Camminano ancora tra noi. I loro poteri si sono evoluti. E Alice è una di loro. La più potente. La più indifesa. La più desiderata da chi vorrebbe sfruttarne gli sconfinati poteri per guidare gli uomini, forzarli se necessario, fino alle conseguenze più estreme. Ma un dono così può scatenare l’inferno. E sta per accadere.

 

 

Christopher Paolini arriva al Salone del Libro di Torino

Fra le tre tappe italiane di Christopher Paolini, c’è stato il Salone del Libro di Torino. Poteva Fantasy on Air mancare a questo evento? Ovviamente no. I nostri supererori non hanno solo presenziato alla conferenza di Christopher ma l’hanno anche registrata in modo che chiunque non abbia potuto esserci possa risentirsela. 

Sabato 12, presso il Bookstock Village del Salone, Christhoper ha raccontato cosa ha significato per lui scrivere Il Ciclo dell’Eredità e si è concesso al pubblico rispondendo alle varie domande che gli sono state poste.

Ascolta la conferenza moderata da Luca Crovi al Salone del Libro di Torino:

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2012/05/salone/paolini.mp3|titles=paolini]

  Autore: Christopher Paolini

  Titolo: Inheritance

  Editore: Rizzoli

  Pagine: 834

  Isbn: 9788817051965

  Prezzo: 24,00 €

 

Inheritance: Sembrano appartenere a un’altra vita i giorni in cui Eragon era solo un ragazzo nella fattoria dello zio, e Saphira una pietra azzurra in una radura della foresta. Da allora, Cavaliere e dragonessa hanno festeggiato insperate vittorie nel Farthen Dûr, assistito ad antiche cerimonie a Ellesméra, pianto terribili perdite a Feinster. Una sola cosa è rimasta identica: il legame indissolubile che li unisce, e la speranza di deporre Galbatorix. Non sono gli unici a essere cambiati: Roran ha perso il villaggio in cui è cresciuto, ma in battaglia si è guadagnato rispetto e un soprannome, Fortemartello; Nasuada ha assunto il ruolo di un padre morto troppo presto; il destino ha donato a Murtagh un drago, ma gli ha strappato la libertà. E ora, per la prima volta nella storia, umani, elfi, nani e Urgali marciano uniti verso Urû’baen, la fortezza del traditore Galbatorix. Nell’ultima, terribile battaglia che li attende rischiano di perdere ciò che hanno di più caro, ma poco importa: in gioco c’è una nuova Alagaèsia, e l’occasione di lasciare in eredità al suo popolo un futuro in cui la tirannia del re nero sembrerà soltanto un orribile sogno. Tutto è iniziato con “Eragon”, tutto finisce con “Inheritance”.

Christopher Paolini: Giovane autore di romanzi fantasy, Christopher Paolini è nato in South California nel 1983 e vive in Montana con la sua famiglia. È diventato celebre con il primo romanzo de Il Ciclo dell’Eredità, Eragon (BUR, 2009), scritto all’età di quindici anni, un bestseller apprezzato in tutto il mondo. Gli episodi successivi della saga hanno riscosso altrettanto successo: Eldest (BUR, 2009), Brisingr (BUR, 2009), Inheritance (Rizzoli, 2011).

 

Ascolta R.I.D.

maggio: 2017
L M M G V S D
« Ott    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031