Fantasy Off Air

Interviste via mail

Countdown… arrivano le risposte di Licia Troisi

Come vi aveva promesso in trasmissione, Licia Troisi ha risposto alle domande che non siamo riusciti a girarle in diretta o che ci avete mandato via mail all’indirizzo fantasyonair@improntadigitale.org

Tenete d’occhio il nostro blog, fra qualche giorno le troverete pubblicate nella sezione Fantasy Off Air!!

grazie ancora Licia!!!

15 Domande a Luca Centi (Parte Seconda)

… Continua dalla Prima Parte

FOA: Qual è il tuo libro preferito della Rice? Quale saga ti piace di più fra le Cronache dei Vampiri e Le Streghe di Mayfair?

LC: Tutti i romanzi di Anne Rice hanno qualcosa da offrire, ma ammetto che sono legato maggiormente a Memnoch il Diavolo. E’ un romanzo di svolta per le Cronache dei Vampiri, in cui la Rice introduce per la prima volta il concetto di Dio e di Diavolo. E lo fa con una coerenza incredibile, senza cancellare quanto detto in precedenza, come se la sua crescita spirituale andasse di pari passo a quella di Lestat. Stupendo anche il primo volume de Le Streghe di Mayfair, L’Ora delle Streghe, che è un piccolo capolavoro.

FOA: Escluso Lestat, qual è il tuo personaggio preferito e perché?

LC: Ho adorato Armand. Credo che assieme a Lestat sia quello più interessante. Il suo percorso di crescita è più difficile, complesso, fatto di delusioni e poche soddisfazioni. Come il suo tentativo di suicidio immolandosi al sole, nella speranza di redenzione; o la vampirizzazione dei suoi pupilli, che sperava di proteggere insieme alla loro innocenza. Anche Louis è molto interessante, sebbene la Rice si sia un po’ dimenticata di lui col passare del tempo.

FOA: Cosa stai leggendo ora?

LC: Io leggo davvero di tutto. Passo dai romanzi rosa ai noir come se niente fosse! Ho appena finito di leggere un chick lit e sto per iniziare Storie di Pirati di Daniel Defoe. Diciamo che mi sto “documentando”!

FOA: Fra la fine del 2010 e l’inizio del 2011 uscirà il secondo volume di Il Silenzio di Lenth puoi darci qualche anticipazione? Continua a leggere

15 Domande a Luca Centi (Parte Prima)

Questa volta lo staff di Fantasy on Air – per l’occasione abilmente mascherato da Fantasy Off Air – ha messo sotto torchio Luca Centi, il giovane autore di Il Silenzio di Lenth, edito da Piemme Freeway. Godetevi le sue argute risposte… noi l’abbiamo fatto!!!

FOA: Ciao Luca, iniziamo prima di tutto a conoscere te: chi è Luca Centi? Descriviti in poche semplici righe. 

LC: Ciao a voi! Descrivermi in poche righe… diciamo che sono un ragazzo semplice, appassionato di libri, musica e cinema. Forse fin troppo! Adoro anche viaggiare e scrivere, ovviamente. Inoltre mi sono da poco laureato in Lettere (finalmente!)

FOA: E ora che ti abbiamo conosciuto, parliamo del tuo romanzo Il Silenzio di Lenth, oltre alla trama, vuoi brevemente raccontarci qualcosa del libro?

LC: È un libro a cui tengo molto. Ho cercato di inserire tutte quelle tematiche che io per primo avrei voluto trovare in un romanzo. E poi mi sono divertito molto a usare i cliché del genere per poi sovvertirli. Spero solo che il libro appassioni i lettori almeno quanto ha appassionato me.

FOA: Il Silenzio di Lenth è il tuo primo romanzo, è stato difficile approcciarsi alla scrittura con una storia così lunga e ricca di personaggi? Come mai questa scelta? 

LC: E’ stato tutto molto casuale. All’inizio avevo solo un personaggio in mente, a cui si sono aggiunte poi tante altre idee e spunti. La progettazione ha richiesto un annetto ed è stata di sicuro la parte più divertente. Alcuni trovano snervante il far combaciare i vari tasselli, io invece l’ho presa come una sfida. Non nascondo però di aver avuto qualche problema con la caratterizzazione dei personaggi. Ho spesso riscritto interi capitoli perché i protagonisti avevano tutti “la stessa voce”.

FOA: Come mai hai scelto il genere fantasy? Se dovessi esplorare un altro genere letterario, quale sceglieresti e perché? Continua a leggere

Intervista a Lara Manni (Parte Seconda)

… Continua dalla Prima Parte

FOA: A proposito di Rumiko Takahashi, quale è il tuo personaggio preferito in Ranma ½?

LM: Ryoga. Inizialmente il gatto della Sensei aveva il suo nome.

FOA: È prevista per febbraio 2011 l’uscita in libreria di Sopdet, il secondo volume della trilogia. Da quanto abbiamo letto su internet l’editore sarà Fazi e non più Feltrinelli. Domanda scomoda: come mai questo cambio di editore? 

LM: Non è scomoda, anzi. Semplicemente, Fazi mi sembrava l’editore più adatto e più attento al fantastico: non casualmente si dedica con grande attenzione al genere da diversi anni. L’incontro con Feltrinelli è stato importantissimo e piacevole. Ma credo che Esbat resti un’anomalia nella loro linea editoriale.  Diciamo che non eravamo fatti l’uno per l’altra, ma che siamo restati amici. 

FOA: Per i feticisti dell’omogeneità estetica delle trilogia sugli scaffali delle librerie, che tu sappia, è prevista una ristampa di Esbat da parte di Fazi?

LM: Al momento non ci ho proprio pensato: sono concentrata su Sopdet.

FOA: Sopdet, così come Tanit il terzo volume della trilogia, è già stato pubblicato in rete fra gennaio e settembre 2008, l’edizione cartacea subirà modifiche rispetto a ciò che si è potuto leggere sul web? 

LM: Sì. Non cambia la trama, non cambiano i personaggi: cambia, e molto, la struttura del libro, e cambia il linguaggio, come è normale che sia per un testo che è già alla quinta revisione. 

FOA: Per chi non avesse avuto la fortuna di leggerli, puoi anticiparci qualcosa (senza troppi spoiler o Marco, il supremo capotecnico, ci fustigherà!!)? Continua a leggere

Intervista a Lara Manni (Parte Prima)

Benvenuti in Fantasy Off Air, la nuova sezione del blog nel quale è possibile trovare le interviste fatte agli autori in via scritta.

Per inaugurare questa nuova area aggiamo deciso di iniziare con 15 domande a Lara Manni, che nel giugno 2009 ha pubblicato con Feltrinelli Esbat e si prepara a portare in libreria, questa volta con Fazi Editore, Sopdet, la seconda parte della trilogia e continuazione dei Esbat.

Speriamo che l’intervista sia di vostro gradimento e stimoli i vosti commenti e le vostre riflessioni.

Intervista a Lara Manni autrice di Esbat (Parte Prima)

FOA: Ciao Lara, come prima cosa iniziamo con le presentazioni e facciamolo con una di quelle domande tanto simpatiche, classiche dei colloqui di lavoro: se dovessi descriverti utilizzando solo 6 aggettivi, quali sceglieresti? (Ovviamente cerca di bilanciare pregi e difetti, diciamo 3 e 3)

LM: Dunque. In ordine di importanza decrescente direi: testarda, idealista, solitaria, visionaria, permalosa, viscerale, generosa. Non so mica quale siano i pregi e quali i difetti, però: è grave?

FOA: Ok, l’idea dei 6 aggettivi è un po’ crudele e decisamente limitativa, quindi per fare ammenda ti chiediamo se vuoi aggiungere qualche cosa alla risposta precedente.

LM: In effetti no: credo di essere davvero una miscela dei sei elementi. Continua a leggere

Ascolta R.I.D.

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930