Gisella Laterza

Lucca Comics & Games Day 1

Dalla bella tera di Lucca, il primo giorno di Lucca Comics & Games 2013 si è consumato e la prima puntata di Fantasy On Air si preparava a partire.

Ai microfoni una inedita formazione: Laura Fanucci in quel di Londra ormai da mesi pensava a quello staff ridotto, e da Torino la Clo, si apprestava ad ascoltare la trasmissione in attesa dell’imminente sbambinamento (termine coniato in trasmissione) di DavideOnAir.

Dunque, il buon tecnico Muscy, lanciava la sigla, Fab scaldava gli animi e Daze,la nuova arrivata, si preparava a balbettare le prime domande.

Il primo ospite, nonché primo Francesco della kermesse lucchese, è stato Francesco Gungui, autore di svariati romanzi di narrativa per ragazzi e editor.
Lo scrittore, armato del suo primo libro fantasy, ambientato in una versione distopica dell’Inferno dantesco, dove l’Inferno è una enorme prigione, “un misto tra Gardaland, Jurassic Park e Alcatraz”, ha scherzato raccontando il suo romanzo.
Il libro, Inferno, è edito da Fabbri. A Febbraio tutti in libreria per acchiappare al volo i due seguiti: Purgatorio e Paradiso, in uscita a due settimane di distanza.
Gungui a fine puntata, ha deciso magnanimamente di mandare lo staff di FOA al Purgatorio con la speranza di un trasferimento in Paradiso.

Dopo L’inferno, si è passati a mostri e creature fantastiche ma i problemi tecnici di volume audio hanno fatto in modo che il primo ospite straniero, guardasse la scena con un certo cipiglio.

20131031_155041

Infatti, cuffie in testa e microfono in mano era presente, invero in qualità più di troll che di ospite, Andrzej Sapkowski autore della celebre saga The Witcher, che subito ha fatto notare che presentandolo, la ‘k’ del suo nome era stata dimenticata altrove. Polacco crudele!
Grazie alla traduzione di Chiara Codecà, l’intervista è andata liscia e ha avuto parecchi risvolti divertenti. L’autore, ironico e tagliente ha disilluso più volte Fab voleva a tutti i costi diventare un ammazza mostri professionista.
In conclusione, “Un calzolaio non può diventare un cacciatore di mostri ma può diventare uno scrittore?”, la risposta è arrivata puntuale, “Per fortuna non viviamo in un mondo di fantasia”.
Per quanto riguarda le novità, entro l’anno uscirà un nuovo libro della saga.

Subito dopo, salendo in paradiso con Gisella Laterza, si è parlato di Angeli e del suo libro Di me diranno che ho ucciso un angelo. Una storia d’amore e morti metaforiche. Angeli che come stelle attaccate in cielo se ne staccano per vivere un amore impossibile.
L’autrice è giovanissima ed emozionata. Ha iniziato a scrivere il suo romanzo a sedici anni e ci siamo ben presto ritrovati a parlare di editoria e di editing, processo di massacro consenziente .
Ci ha lasciati con l’idea di un libro in un cassetto e una fiaba per bambini.

Per finire in bellezza la puntata, arriva una strana figura in blu. Daniela Barisone in versione fem!Spock in rappresentanza sulla nostra Terra per La Mela Avvelenata, casa editrice digitale di genere. Ha presentato svariati titoli, tra cui un’uscita super fantasy, il dizionario elfico Essecenta curato da Roberto Fontana e Mauro Ghibaudo.

CAM00735

Prima giornata, andata. Avanti con la prossima!

Ascoltate qui la puntata integrale.
Contatti degli autori:

Francesco Gungui
http://www.francescogungui.it/

Gisella La Terza
https://www.facebook.com/gisella.laterza

La Mela Avvelenata
http://www.lamelavvelenata.com/

Ascolta R.I.D.

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930