Mercury Comics

Un luogo in cui facciamo parlare i disegni.

  • RSS
  • Delicious
  • Facebook
  • Twitter

Il Langoliere è arrivato al Salone.

Ma lasciamo la parola a lui:

La trentesima volta che varcavo le porte del Salone, la nona come inviato di Mercury Comics, un misto di apprensione e curiosità mi attraversava.

Molte cose erano state dette, scritte e urlate su giornali, siti e social.
Milano che cercava di rubare il Salone a Torino,  Torino che non era in grado di gestire eventi di questa portata.

Insomma la solita bagarre italiana dove tutto diventa tifo.

E poi penso al cartellone disegnato da Gipi.
E poi vedo il titolo della manifestazione che è proprio bello: Oltre il confine.
E poi, niente, coda agli accrediti per la stampa e entro.

Una volta entrato  mi sono guardato intorno, ho afferrato una mappa e ho cominciato a scorrere i partecipanti, fumetti e associati, ovviamente.
C’erano molti nomi e l’apprensione si dissolse.
Si, certo, qualcuno mancava ma, comprensibilmente, sia sul piano economico, sia su quello personale, riuscire a coprire due mostre di 5 giorni non è certo uno scherzo.

Tra i non-esclusivamente fumetti mancavano i grandi gruppi ma, sinceramente, la loro assenza (di cui non si è sentita la mancanza, tanto i loro libri si trovano ovunque), è stato uno degli elementi di maggior pregio di questo Salone che ha dato visibilità ad una moltitudine di editori più piccoli ma assolutamente più appassionati e appassionanti rispetto alle solite algide standiste.

In conclusione quindi, la mia sensazione è che la trentesima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino sia tornata all’entusiasmo e alla freschezza che aveva caratterizzato le prime edizioni quando ancora si chiamava Fiera Internazionale del Libro di Torino. Perciò complimenti agli organizzatori e ai partecipanti e BARRA DRITTA E AVANTI TUTTA!

Ma passiamo ai fumetti!

Le interviste, purtroppo, sono state condotte tutte in un giorno, come infatti sentirete più volte nelle interviste, una serie di “coincidenze” ha fatto sì che non si potesse fare diversamente; questo, ovviamente ha avuto delle conseguenze.

1-Io sono entrato che già non ero proprio un fiorellino e ne sono uscito a coriandoli, ma fini, fini, e questo non è bene.

2-Alcune case editrici e diversi autori non siamo riusciti a intervistarli, e questo è pure peggio

Poi mi dico:”Ehi! Ma qui siamo tutti volontari e ci facciamo un #*%£ così”, si però mi spiace lo stesso.

Ma bando alle ciance ed ecco le interviste.

Marco Rocchi e Francesca Carità

SIL2017-01- MArco Rocchi e Francesca CaritaAppena arrivato loro sono la prima intervista (occhio alle foto perchè Marco Rocchi lo rivedrete 😉 ).
Editore Tunuè, collana TipiTondi, una storia apparentemente per un pubblico più giovane, ma solo apparentemente.
E dire che era il loro lavoro per la Scuola internazionale di Comics!

 

Il profilo Facebook di Marco Rocchi

Il profilo Facebook di Francesca Carità

 

 

Emanuele Di Giorgi – Tunuè

SIL2017-02-Emanuele Di GiorgiDopo aver parlato con due autori di Tunuè è la volta della Tunuè come casa Editrice.
Emanuele ci porta in giro per le uscite del 2017 di questa prolifica casa editrice.
C’è un sacco di roba e non mancano alcune indiscrezioni.
Ascoltate!

 

 

La Tunuè la trovate qui: http://www.tunue.com/

Ma anche su Facebook

 

 

Riccardo Zanini – Diabolo Edizioni

SIL2017-06-Riccardo ZaniniIncontro Riccardo, una cara e vecchia conoscenza di Mercury Comics.
Parliamo delle loro pubblicazioni e di molte, e sottolineo molte, altre cose.
La diabolo cresce e noi ne siamo molto felici!
Ora la Diabolo Edizioni parla molto più italiano di prima, andate ad ascoltare!

 

La Diabolo la trovate qui: http://www.diaboloedizioni.it/

Ma anche su Facebook

 

 

Sergio Olivotti

SIL2017-03-Sergio OlivottiSono arrivato alla Lavieri e finalmente riesco ad incontrare Sergio Olivotti.
Di lui avevamo già parlato perché il volume “Appunti di Geofantastica” da lui illustrato ci era di molto piaciuto.
Qui al Salone, tra le varie cose abbiamo parlato di altri due suoi volumi: lo Zoablatore e il Catalogo Illustrato delle Patamacchine.
Le Patamacchine del catalogo sono anche presenti, in tutta la loro maestosità, nello stand della Lavieri

Sergio lo trovate qui: http://www.olivotti.net/

Ma anche su Facebook

La Lavieri invece la potete trovare qui: http://www.lavieri.it/

 

Massimiliano Feroldi

SIL2017-04-Massimiliano FeroldiFinisco l’intervista con Sergio e, mentre inseguo Marcello Lavieri che fugge a rotta di collo, vedo con la coda dell’occhio un autore che dipinge dediche sui suoi volumi e, già che continuo a trovarmi alla Lavieri gli chiedo se possiamo fare 4 chiacchiere. Io, lui e un microfono.
E’ l’occasione di parlare del suo volume Storia di un Piccolo Re, una storia dove le immagini a tutta pagina colpiscono e lasciano incantati. Tutti, non solo i bambini.

 

Massimiliano lo trovate qui: http://www.thedarkcatonthemoon.com/

Ma anche su Facebook

La Lavieri invece la potete trovare qui: http://www.lavieri.it/

 

Giuseppe Palumbo

SIL2017-05-Giuseppe PalumboMarcello continua a mimetizzarsi come un camaleonte e mi sfugge e la stanchezza comincia a farsi sentire, parlo con un autorone e canno il nome. Evabbè.
Sempre alla Lavieri infatti arriva Sergio Palumbo che mi viene presentato dallo stesso Marcello (o forse sarebbe meglio dire dietro a cui si nasconde Marcello…). Giuseppe pubblica con Lavieri diverse cose e qui parliamo di Bazar elettrico ma lui è anche noto per un mare di progetti tra cui anche Martin Mystère e Diabolik, e potevamo non parlarne?

Giuseppe lo trovate un un sacco di posti ma potete partire da qui: http://www.giuseppepalumbo.com/

Ma anche su Facebook

La Lavieri invece la potete trovare qui: http://www.lavieri.it/

Finita l’intervista mi guardo intorno e cerco Marcello, mi è parso di notare un movimento dietro una pila di libri, vado a controllare ma lì non c’è… acc… mi è scappato! Il tempo è tiranno e devo scappare.

 

Questa foto però me l’ha fatta Marcello a tradimento! Grazie Marcello!

Alla Lavieri

 

 

 

 

 

 

 

Laura Mango

SIL2017-07-Laura MangoLaura ha pubblicato il volume I Dolori della Giovane Libraia con 001 Edizioni, ne avevamo già parlato in trasmissione perché ci era piaciuto.
Ribadisco infatti che noi si è tutti volontari e siccome solitamente ce li compriamo i fumetti, parliamo di ciò che ci piace. Fine digressione.
Torniamo a Laura, l’intervista è stata fatta privando entrambi di un pranzo dignitoso e testando per entrambi la rispettiva pazienza oltre l’umano, nell’attesa di poter accendere il microfono (questa la possono capire in tre, forse quattro). Avevo fatto una foto a Laura di fronte alla GIGANTOGRAFIA della sua copertina ma lei si vedeva a stento, quindi si è preferito il primo piano. Ah! Quasi dimenticavo! Mi ha fatto il ritratto! Grazie Laura!

 

Laura Mango la potete trovare qui: http://idoloridellagiovanelibraia.blogspot.it/

Ma anche su Facebook

La 001 Edizioni la potete trovare qui: http://www.001edizioni.com/

 

 

Diego Cajelli

SIL2017-08-Diego CajelliDiego ha scritto Il Manuale Illustrato dell’Idiota Digitale per Panini. Il volume è una trattazione metodica e ragionata di tutte le vacc… ehm, idioz… ehm, str… ehm, “stramberie” si, ecco “stramberie” che si possono incontrare nel mondo di internet.
Chi ci segue da tempo sa perfettamente che tra noi di Mercury e Mercury Comics imperversano e si annidano Nerd e Geek e quindi mi ha fatto molto piacere poter discettare con lui di queste tematiche! Pur ammirando il lavoro fatto, data l’imbecillità dilagante, mi attendo molti altri volumi.

 

Diago Cajelli lo potete trovare qui: http://www.diegozilla.com/

Ma anche su Facebook

 

 

Alonso Rojas

SIL2017-09-Alonso RojasTorno alla 001 Edizioni (era di fronte alla Panini) per intervistare Alonso; già l’anno scorso ci avevo provato ma non ci siamo incrociati.
Lui è l’autore della serie Gotho Namite che se ad un’occhiata molto (e ripeto molto) veloce può sembrare un manga in realtà nasconde molto di più.
Uno stile incredibilmente eclettico frutto anche di una grande varietà di esperienze in campo fumettistico e non solo.
La foto che gli avevo fatto è SPARITA! Quindi, cercando su internet ho trovato questa, pareva brutto non far vedere con chi ho parlato…
Anche in questo caso l’editore, non si fa trovare! Ma Antonio è di Torino, lo prenderemo.

 

Alonso Rojas lo potete trovare su Facebook

La 001 Edizioni la potete trovare qui: http://www.001edizioni.com/

 

 

Diego Malara – Panini

SIL2017-10-Diego Malara e Diego CajelliContinua il mio ping pong tra 001 e Panini.
Rivedo Diego Malara al ritorno dalla conferenza sul volume di Diego Cajelli.
Riaccendo il microfono e si parte, lui ci racconta le novità dell’enorme produzione di Panini, tra cui riconosciamo una nostra vecchia conoscenza, Alessandra Patanè (conosciuta anche come Alyah) con CTRL-Z.
Non c’è Lorenzo corti per il consueto duello Marvel-DC, ma di quello si parlerà a Lucca!

Nella foto Diego & Diego

 

La Panini Comics la potete trovare qui: http://comics.panini.it/

 

 

Giulia Argnani

SIL2017-11-Giulia ArgnaniSapevamo che la JPOP-BD avrebbe presentato Janis Joplin – Piece of my heart (grazie Veruska 😉 ), ma quello che non pensavamo era che andasse COMPLETAMENTE ESAURITO!
Quello che vedete in mano all’autrice è l’ultimo rimasto!
Abbiamo parlato con lei della fatica, ma anche della soddisfazione, di riuscire a portare a termine un volume su un’autrice tanto complessa e intensa.
E poi, allo stand della J-POP-BD salta fuori anche una nostra vecchia conoscenza, vero Danito?

 

 

 

Giulia la potete trovare qui: http://lamatitadigiulia.blogspot.it/

E anche su Facebook

La J-Pop la potete trovare qui: http://www.j-pop.it/

La BD invece qui: http://www.edizionibd.it/

 

 

Manfredi Toraldo – Manfont

SIL2017-12-Manfredi ToraldoUltima intervista, io sono alla frutta ma non potevo non passare alla Manfont. Ero talmente a pezzi che non ho neanche riconosciuto subito Marco Rocchi!
MANf, forse notando il mio stato pietoso, mi porta nel “dietro le quinte” del Salone, negli interstizi tra gli stand, il tutto è un po’ inquietante ma decisamente silenzioso.
Parliamo di ciò che la Manfont vuole essere, delle sue pubblicazioni, tra cui Esso, e di cose che non si possono ancora dire…
…e infatti le abbiamo dette a microfoni spenti!

La Manfont potete trovare qui: http://www.manfont.com/

E anche su Facebook

 

 

E’ stato stancante ma sempre bellissimo.

Grazie a tutti per la vostra disponibilità e per il calore e la cordialità con cui ci accogliete da tanto tempo.

Un enorme “CI DISPIACE” per tutti coloro che non siamo riusciti ad intervistare.

Al prossimo anno e VIVA IL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO!